Buon compleanno Eataly. A Torino (prima sede) si festeggiano i primi 11 anni…

enoteca-eataly-lingottoOggi 27 gennaio Eataly compie 11 anni e dedica questo anniversario ai contadini, coloro che si occupano di “far nascere” il cibo.

A Eataly Torino Lingotto, la prima sede nonché cuore pulsante, si celebra questo importante anniversario con una giornata interamente dedicata al mondo rurale e organizzata con la collaborazione degli amici di Slow Food: sarà l’occasione per raccontare la ricchezza del territorio italiano, direttamente dalla terra al piatto, nell’anno della nuova edizione del Salone del Gusto – Terra Madre.

Il negozio si trasformerà in palcoscenico per un grande mercato contadino diffuso, durante il quale sarà possibile comprare dalle mani del produttore, senza alcuna intermediazione.

La sera poi, a partire dalle ore 19, le cucine dei Ristorantini ospiteranno ai fornelli 10 osterie Chiocciole Slow Food da tutta Italia e 1 pizzeria campana: un viaggio enogastronomico tra le regioni della Penisola e i piatti della tradizione locale. Tutti i ristoratori saranno accompagnati dal contadino/artigiano dal quale si riforniscono abitualmente, raccontando non solo il piatto ma anche il lavoro e la passione che vi sono dietro.

Dalla vendita di ogni piatto, 1 € sarà devoluto a Menu for Change, la campagna internazionale di Slow Food che vuole sensibilizzare al cambiamento climatico, ponendo l’attenzione sulla produzione e sul consumo del cibo.

Si apre così un nuovo anno all’insegna dei valori dei quali Eataly è da sempre portatrice: la biodiversità, la stagionalità, la democraticità del buon cibo, la convivialità, la tutela delle piccole produzioni, dell’ambiente e degli animali.

Il 2018 in particolare sarà l’anno del RISPETTO: per la terra, per l’ambiente e naturalmente anche per le persone.  Sono valori che passano attraverso le scelte alimentari che tutti noi compiano ogni giorno: d’altronde, “mangiare è un atto agricolo” ed è bene farlo nella maniera più consapevole possibile.

Eataly, così, si impegna a proseguire l’impegno quotidiano di raccontare e far conoscere cose buone ma anche persone buone.