Nona edizione Miglior Aspirante Sommelier a Montesarchio. Ora si guarda alla decima edizione…

SCHEDA valutazioneSpesso si parla dei ragazzi e della necessità di integrare la loro formazione con la pratica e con l’esperienza, e molto spesso resta teoria.

Ma le eccezioni esistono ed in questo caso sono firmate AIS Campania, da ben nove anni impegnata nell’organizzazione di un eccellente Concorso rivolto agli Istituti Alberghieri con l’obiettivo di premiare i ragazzi di talento ed accompagnarli verso la formazione professionale da sommelier.
Un obiettivo raggiunto che quest’anno si è rafforzato, grazie ad un nuovo regolamento (firmato due mesi fa), che – tra le altre cose – aumenta significativamente i premi portando i ragazzi vincitori ad accedere ad un corso AIS completo in maniera completamente gratuita.

Per i secondi ed i terzi posti – attraverso decurtazioni significative – si concretizza un vero e proprio accompagnamento nella formazione. La somma totale, messa a disposizione per i 6 finalisti delle due categorie in gara, raggiunge i sei mila euro e sottolinea una volontà concreta dell’AIS di entrare in connessione con le nuove generazioni.
Ecco perchè il Concorso Regionale “Miglior Aspirante Sommelier Istituti Alberghieri della Campania” segna un importante appuntamento nel calendario scolastico che si avvia alla conclusione. Quest’anno, per la sua nona edizione, si è svolto presso l‘Istituto Aldo Moro di Montesarchio, nel Sannio.
Il concorso – come d’abitudine – prevede prove selettive con test la mattina, un pranzo con prova di servizio e prove finali pratiche in presenza di pubblico.

ESAME mattutino
A prendervi parte i ragazzi degli Istituti: IPSAR “Le Streghe – Marco Polo” BENEVENTO, IIS “A. Sacco” – SANT’ARSENIO (SA), IPSEOA “R. Virtuoso” – SALERNO, IIS “Aldo Moro” – MONTESARCHIO (BN), IIS “Filangieri” – CAVA DE’ TIRRENI (SA), ISIS “G. Ferraris” – CASERTA, IPS “V. Telese” – ISCHIA, IPSEOA “Rossini” – NAPOLI, IPSSEOA “M. Pittoni” – PAGANI (SA), IPSEOA “Duca di Buonvicino” – NAPOLI.
Un’edizione molto femminile, a portare a casa la vittoria della Categoria A (under 16) – infatti – è stata Lucrezia Fiscante del Marco Polo di Benevento, seguita da Enrico Esposito del Virtuoso di Salerno e Bianca Fabbricatore del Pittoni di Pagani.

LUCREZIA FISCANTE
Per la Categoria B (post qualifica) la vittoria è andata al Virtuoso di Salerno e ad Emanuela Vignola, seguita al secondo posto da Nicola Di Iorio del Telese di Ischia e Daniel Bianculli del Sacco di Sant’Arsenio.

Emanuela Vignola
I ragazzi crescono assieme al nostro concorso e noi ne siamo davvero orgogliosi, d’altronde i progetti che guardano alla buona scuola non finiscono qui, ma in vista della decima edizione del nostro concorso, si arricchiscono di probabili nuove opportunità. Abbiamo presentato un Progetto Erasmus Plus che ci vede capofila insieme a 14 Istituti Alberghieri, a breve sapremo se sarà approvato, permettendoci di assegnare ben 100 borse di studio sia agli studenti che ai nostri corsisti e dar vita ad un ulteriore percorso formativo-professionale all’estero”, commenta Ferdinando Faia, referente Istituti Alberghieri AIS Campania.
Alla riuscita edizione del Concorso, ieri a Montesarchio, hanno collaborato anche i sommelier della delegazione di Benevento (guidata da Maria Grazia De Luca) Andrea Vescie, Antonio Follo e Lucia Cioffi, oltre che i sommelier Franco De Luca ed Enzo Di Donna.
Con molta probabilità la decima edizione del Concorso Miglior Aspirante Sommelier Istituti della Campania si terrà a Napoli, per un evento che non potrà che contemplare anche un momento di festa e condivisione.

FOTO GRUPPO AIS e preside

LE VINCITRICI a sx categoria A a dx B