In occasione di “M’illumino di meno” a Benevento resteranno spenti Arco di Traiano e Villa comunale, a Salerno il Palazzo di Città

Quasi in tutte le città italiane domani si potranno notare adesioni più o meno eclatanti al progetto “M’illumino di meno”. In Campania tra le tante anche Benevento e Salerno. Nella città di Salerno dalle ore 18 alle ore 20 resteranno spente tutte le luci di Palazzo di Città.

101 vini da bere almeno una volta nella vita. Pignataro presenta il suo ultimo libro a Salerno

L’appuntamento è per il 23 febbraio prossimo alle ore 18 presso la Feltrinelli di Corso Vittorio Emanuele a Salerno. “101 vini da bere almeno una volta nella vita” – edito da Newton Compton - è l’ultima fatica di Luciano Pignataro, giornalista dedito ormai da anni all’enogastronomia del Sud e non solo.

Gestione sostenibile dell’irrigazione nel Mediterraneo: un seminario dell’INEA

ROMA. Ha avuto luogo lo scorso 5 febbraio il seminario “Politiche per le risorse idriche e gestione dell’irrigazione nell’area del Mediterraneo: il caso di Palestina, Giordania e Siria” organizzato dall’ Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA).

Al Gaia Restaurant: appuntamento con i “Sapori Meneghini”

NAPOLI. Quando si pensa alla cucina lombarda viene in mente subito Milano con il tipico risotto e la più famosa “cuteleta”. Restando nel tradizionale, senza dimenticare che la cucina lombarda è un mosaico delle diverse cucine delle sue province (influenzate dalle vicende storiche e dalle tradizioni delle regioni confinanti),

M’illumino di meno: il 12 febbraio rispettate il “silenzio energetico”

Venerdì 12 febbraio si celebra la sesta edizione di "M'illumino di meno": la Giornata del risparmio energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Rai Radio 2. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l'adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all'estero,

puc02

LIMA (PERU’). Nel quartiere di Miraflores oltre 10.000 anni fa si stabilì un gruppo nomade di pescatori e di agricoltori. Il piccolo villaggio divenne un importante centro di 6 ettari, tutto costruito in mattoni, cotti al sole, che venivano sistemati come libri per realizzare muri, piattaforme e piazze. Fu abbandonato nel 700 d.C., forse per l’avvento di nuove religioni o idee. Nel XVI secolo prese il nome quechua di Pucllana. Ancora oggi è possibile visitare l’area ed ammirare i piccoli mattoncini con cui è stato costruito tutto! (testo e foto di Antonella Petitti) CLICCA SULLA FOTO PER INGRANDIRLA

La BIT di Milano? Per la Provincia di Salerno uno stand di 139 metri quadri

“Portare la Provincia di Salerno alla ribalta nazionale e mondiale è importante sul piano della valorizzazione delle risorse storiche, culturali ed archeologiche, che testimoniano la grandezza del nostro territorio. E’ nostra convinzione , che l’aspetto turistico può avere un grande impulso per far crescere la nostra economia”. Questo l’esordio del Presidente della Provincia di Salerno, On. Edmondo Cirielli

Approfittatene…a Carnevale tutto vale!Scherzi, bevute ed abbuffate

Sta tra l’Epifania e la Quaresima ed è una festa sinonimo d’allegria. E’ il Carnevale, dove ogni scherzo vale e ci si può dedicare ad uno sregolato godimento di cibo e bevande. L'etimologia del termine risale, con ogni probabilità, al latino carnem levare, espressione con cui nel Medioevo si indicava la prescrizione ecclesiastica di astenersi dal mangiare carne a partire dal primo giorno di Quaresima
CARCIOFI ARROSTITI

I PIATTI DELLA TRADIZIONE. Carciofi arrostiti

L’ottava di Pasqua si celebra a Pagani, in provincia di Salerno, un vero e proprio rito collettivo: la festa della “Madonna delle Galline”. Per tre giorni, dal venerdì, quando si aprono al culto le porte del Santuario intitolato alla Vergine...