PIATTI d’AUTORE. Calice di pitta ‘mpigliata di Anna Laura Mattesini

IMG_3259Ingredienti per 8/10 persone:

Per la pasta

1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva Lametia DOP

1/2 bicchiere di vino bianco Cirò

1 uovo

250 g. di farina 0

3 g. di lievito per dolci

Per la crema

250 gr. di frutta secca tritata (noci, nocciole, pinoli, mandorle, fichi)

100 gr. di uva passa ammollata in poco rum (o acqua tiepida)

250 gr. di sciroppo di fichi

un pizzico di cannella

qualche chiodo di garofano

100 ml. di panna fresca

Per guarnire

panna fresca

sciroppo di fichi

granella di frutta secca

Procedimento

Sbattere le uova con l’olio ed il vino intiepiditi, poi aggiungere la farina ed il lievito setacciati.

Formare un impasto sodo, coprirlo con pellicola alimentare e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per un paio d’ore.

Tostare nocciole, pinoli e mandorle in forno a 120° per 10 minuti.

Tritarli grossolanamente insieme alle noci e ai fichi.

Aggiungere l’uvetta ammollata nel rum e ben strizzata.

Scaldare lo sciroppo di fichi con la cannella e i chiodi di garofano pestati nel mortaio.

Quando è diventato liquido, filtrarlo e aggiungerlo alla frutta secca tritata.

Frullare il tutto e ridurre in crema.

Unire delicatamente la panna fresca montata.

Stendere l’impasto precedentemente preparato in una striscia sottile e cuocerlo in forno a 180° per mezz’ora circa (fino a quando diventa dorato e croccante).

Lasciarlo raffreddare e sbriciolarlo grossolanamente sul fondo del calice.

Ricoprire con la crema di frutta secca.

Guarnire con panna fresca montata (si può aggiungere poco zucchero se si vuole più dolce), versare un filo di sciroppo di fichi e spolverare con frutta secca in granella.

 

Anna Laura Mattesini

Eat Parade Blog

IMG_3260