Premio Tonda d’Oro, prima edizione. Assegnato allo chef Domenico Ianniello

GIURIA e CHEFGIFFONI VALLE PIANA (SA). E’ stata una gara di cucina informale e divertente, che ha lasciato spazio alle diverse personalità e alle differenti storie, ma che non ha mai perso di vista il fil rouge che le teneva insieme: la nocciola di Giffoni IGP.

Un patrimonio da tutelare e salvaguardare sia per le sue potenzialità economiche, in parte ancora inespresse se si pensi che la produzione IGP raggiunge i 400 ettari ma potrebbe ampliarsi per 6 volte, ed anche per le importanti caratteristiche nutraceutiche del prodotto.

A patto che si tratti di un prodotto di alta qualità e che quell’alta qualità sia poi sostenuta da chef ed ambassador territoriali.

Ecco perchè è nato il Premio Tonda d’Oro, dalla collaborazione dell’Associazione Giffoni Eventi con il blogzine Rosmarinonews.it, la condotta Slow Food Picentini e l’Associazione Nazionale Città della Nocciola, patrocinato dai Consorzi di tutela Nocciola di Giffoni IGP e Olio DOP Colline Salernitane.

Complesso il compito della giuria che ha dovuto assistere allo show cooking della preparazione dei 6 antipasti proposti dagli chef: Vincenzo Forte, Serafino Verace, Michele Serafino, Domenico Ianniello, Vincenzo Citro e Giuseppe Leo.

I giudici Antonella Petitti (giornalista enogastronomica e autrice del blogzine Rosmarinonews.it), Irma Brizi (direttore Associazione Città della Nocciola), Patrizia Della Monica (Slow Food Picentini), Pasquale Sica (presidente Cooperativa Nocciola di Giffoni), Piero Rinaldi (presidente GFF), Antonio Giuliano (sindaco di Giffoni Valle Piana), ed i pasticceri Emilio Soldivieri e Giovanni Di Muro, hanno scelto il piatto che è apparso più equilibrato e che nella sua semplicità ha lasciato più spazio al sapore ed alla presenza della nocciola.

GIURIA e CHEF

A portare a casa il primo premio Tonda D’Oro è stato Domenico Ianniello del ristorante La Sfera di Baronissi, lo hanno seguito a ruota Michele Serafino del ristorante del Terzo Tempo Village di San Mango Piemonte e Vincenzo Forte dell’Antica Pizzeria De Rossi di Giffoni Valle Piana.

Fiore di zucca fritto, ripieno di ricotta di bufala e nocciole su concassè di pomodori e zucchine

Fiore di zucca fritto, ripieno di ricotta di bufala e nocciole su concassè di pomodori e zucchine

da sx Vincenzo Citro, Domenico Ianniello ed il manager La Sfera Rocco Napoli

da sx Vincenzo Citro, Domenico Ianniello ed il manager La Sfera Rocco Napoli

nocciola d'oro

Classe 1985, Ianniello è originario di Calvanico. Si è diplomato IPSAR Alberghiero di Salerno nel 2007 e dalla maggiore età comincia a fare esperienza in giro per l’Italia (Riviera Romagnola e Cervia). E’ l’incontro con lo chef Orlando Nese che lo segna donandogli ancora più passione e professionalità nel lavoro. Dal 2008 entra nel team Hotel dei Principati by Ristorante La Sfera.

PALCO CUCINA

GIFFONI EVENTI

***Il ristorante La Sfera è dotato di due sale: sala “Sfera” di circa 110 pax e sala “Principati ” circa 160 pax. Le due sale si caratterizzano da “ovuli” di acciao e vetro. La cucina è incentrata sui prodotti campani e sulla stagionalità.
La location è versatile ed è luogo perfetto per per pranzi di lavoro, brunch o buffet, ma anche cene di gala e ricevimenti. Il must sono le “Chef Experience” ossia cene a tema di prodotti di stagione.