RICETTE di famiglia. Il mio pane home made

edfNon c’è niente che mi affascini di più che dar vita al pane. Sarà per il suo forte valore simbolico, o forse semplicemente perché ne sono golosa e non mi accontento.

Altro fatto, non secondario, è che in casa mia non uso sale e – di conseguenza – preferisco anche il pane senza.

Ecco la mia ricetta, ormai è testata!

Ingredienti (le quantità sono testate per l’impasto in una macchina del pane di normale dimensione)

450 grammi di acqua;

2 cucchiai di olio evo;

635 grammi di farina (qui ogni volta cambio qualcosa: prediligo però quella integrale e la semola di grano duro, ma in piccole percentuali le ho provate tutte da quella di segale ai grani antichi, passando per il farro);

uno (o due) cucchiaini di lievito secco (io prediligo quello che propone lievito di birra e madre insieme)

Procedimento:

Partite dalle parti liquide e man mano lasciate impastare aggiungendo quelle solide.

Fate riposare il panetto (se volete cuocere nel forno classico) per minimo 6 ore, le 12 per me danno il miglior risultato, rappresentando anche un compromesso in termini di impegno. Ovviamente sia per la quantità di lievito che per le ore di lievitazione dovrete calcolare un pochino in base alla temperatura, se non vorrete avvalervi del frigorifero.

Infornate e godetevi la vostra creazione! 😉

Antonella Petitti

edf

edf