Tenuta Romano. Dalla carne di qualità alla ristorazione: il sogno di Oreste!

panettiSAVIANO (NA). Si è presentata alla stampa pochi giorni fa “Tenuta Romano” (ex Fuego Noble). Il locale, nato dalla volontà del proprietario Oreste Iovino e della figlia Milena è ancora fortemente in divenire e consta per il momento solo di un’unica sala interna da 50 posti a sedere e di una sala eventi con piscina all’aperto.

Il progetto di Iovino, noto macellaio del vesuviano che sembra dovrà aspettare la prossima primavera per vedere la luce nella sua interezza, è quello di creare, oltre alla sala ristorante già esistente, una “Macelleria Hamburgeria” ossia, un’intero spazio dedicato alla vendita di carni e alla degustazione di panini.
Oggi, la cucina è affidata al giovane chef Alfonso Miranda il quale, durante il corso della serata, ha dimostrato di avere le carte in regola per crescere ed affermarsi.

Un menù ricco di portate, quello della presentazione che ha avuto come protagonista indiscussa, vista pure la passione e la competenza della proprietà, la carne.

Grissini, lingue croccanti, pane antico, pane integrale, focaccia, panino dolce e panino maialino direttamente panificati dallo chef e dalla brigata di cucina ad attendere gli ospiti.

Come entreè, è stata proposta un’insalatina di frutta esotica, prosciutto di anatra affumicato, sale Maldon, olio evo e cristallo di vino.

In abbinamento, un Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG dell’azienda Tormena.

entree

Come primo antipasto, una tartare di Scottona, fois gras, tartufo (Scorzone nero), coulis di peperone rosso e giallo, friarielli, olio evo e sale Maldon.

In abbinamento, San Lorenzo Chianti DOCG 2014 dell’azienda Fattorie Melini.

tartare

A seguire, un bocconcino di pancia di maiale, coulis di mela annurca, caponatina di verdure saltate. In abbinamento: Salento Negroamaro IGT 2015, Torleanzi.

bocconcino di pancia di maiale
Primo piatto: gnocco su coulis di spinaci e semi di zucca essiccati.In abbinamento, San Lorenzo Chianti DOCG 2014 dell’azienda Fattorie Melini.

Come secondo piatto, lo chef ha pensato ad un carrè d’agnello disossato in crosta di nocciole, sedano rapa, coulis di bietola rossa e ravanelli sbianchiti.

carre di agnello

Ancora, filetto di vitello, fondo di manzo, patata a limone e fiori biologici. In abbinamento, Taurasi Riserva Docg 2009, I Feudali.

filetto di vitello

Sorbetto al mandarino su crumble al cioccolato e gelèe di mojito come predessert. Vera chicca gustosa, il dessert: russian tale, crema bavarese limone e cioccolato bianco con sorprendente interno di fragola, cialda di pasta frolla con frutti di bosco e fiori biologici. Ad accompagnare entrambi, grappa bianca.

dessert fragola

Tenuta Romano

Via Sparacisti 6 – SAVIANO (NA)

Annatina Franzese